venerdì 1 ottobre 2010

Report Accordo 29/09/2010.

Nella data di ieri ha avuto luogo un incontro con la Locale Direzione a seguito della nostra richiesta convocazione sui turni ottobre-gennaio.
Dopo un'intensa trattativa, le parti hanno trovato convergenza nell'introduzione del concetto di “Numero di personale minimo presente sul log, per spezzone di turno, per linee di impiego”.
Tale valore rappresenta il numero minimo di CTA che, mattina e pomeriggio, devono essere sempre necessariamente presenti in turno; ogni eventuale assenza di personale, tale da intaccare tale valore, dovrà essere sostituita mediante l'istituto contrattuale della Reperibilità.
L'accordo introduce anche, dal lunedì al venerdì, la tanto inedita quanto desiderata presenza di un Supporto OJTI.
La posizione compatta di tutto il sindacato ha inoltre permesso far desistere l'azienda dall'introdurre un nuovo concetto di flessibilità, mediante un log non omogeneo per tutti i giorni della settimana.
Orgogliosi di aver introdotto un concetto così positivamente innovativo, riteniamo che il testo dell'accordo sia chiaro e intelligibile, tale da evitarne in futuro arbitrarie interpretazioni.
In tal senso vigileremo.

Questo comunicato è stato proposto da ATMPP alle altre sigle sindacali come documento unitario.
Purtroppo il contenuto e il tono utilizzato sono stati giudicati dagli altri sindacati come troppo “ruvidi” verso la Direzione e quindi non condivisibili.
Decisione legittima e “insindacabile”, anche se, secondo il nostro metro, eccessiva.
Purtroppo il “bon-ton” esasperato che costoro riservano a ENAV a noi non è concesso e nel loro comunicato non hanno potuto fare a meno di denigrare e sminuire il contributo che anche noi abbiamo portato al tavolo della trattativa.
Ognuno ha il diritto di scegliere a chi fare opposizione. NOI la facciamo all'ENAV.


SCARICA PDF

Nessun commento: