martedì 28 settembre 2010

martedì 14 settembre 2010

Quanto ci conviene collaborare...?

Come vi abbiamo riportato nel report dei prossimi turni invernali, è intenzione della Direzione spostare, da sabato/domenica a un giorno infrasettimanale, i CTA ETES, PTES, REL-TES, ETWS, PTWS, REL-TWS, MAR e ARR-REL4.
Tale procedura necessita del consenso del lavoratore interessato; qualora i suddetti non fossero disposti a concedere tale spostamento, l'Impiego lo chiederà agli altri colleghi della giornata; se nessuno dovesse dare la disponibilità, il log uscirà normalmente con tutte le posizioni coperte.

Due conti...
Da Ottobre a Gennaio avremo 18 sabati e 18 domeniche.
Le posizioni operative definite “superflue” dalla Direzione sono 8, tutte H16, per un totale di 128h al giorno e 256h a w-e.
Stiamo quindi parlando di un totale di 4.608 ore ordinarie, spostate da un giorno all'altro per coprire le necessità operative, di ferie, di addestramento.
Evitando di programmarle come lavoro straordinario, si ottiene un risparmio di circa 390.000 €, in media 1.700 € per ogni EXE e 1.500 € per ogni PLN.

Chi ci guadagna...?
Ricordiamo a tutti che questa “flessibilità”, anzi “ottimizzazione” (cit. Direttore) è una NECESSITA' AZIENDALE, NON DEL PERSONALE.
Siamo turnisti, pagati per lavorare il sabato e la domenica e abituati a farlo; se proprio abbiamo bisogno di liberarci un giorno, non abbiamo mai avuto problemi ad aiutarci tra noi con i cambi. Quindi, a parer nostro, collaborare con questa iniziativa porta vantaggio solo all'Azienda.
Ognuno è libero di scegliere se collaborare; ma più non di lamentarsi però.

SCARICA PDF

giovedì 9 settembre 2010

Report Riunione 8 Settembre 2010.

Ieri abbiamo avuto il consueto incontro con la Locale Direzione per l'illustrazione della pianificazione quadrimestrale dei turni.

Turni Ottobre '10 - Gennaio '11.
Ci è stata presentata una pianificazione quadrimestrale a 136h/30gg, più reperibilità (136h/30gg per chi ha rinunciato agli straordinari).
Tutti i settori non “notturni” (FMP incluso) saranno H16 (07-15 / 15-23), il che renderà molto più semplice trovare cambi a parità di ore.
Visto l'elevato numero di abilitati, le posizioni ETES ed ESEN saranno incluse nel turno EXE2, mentre la posizione PSEN sarà inclusa nel turno EXE1.

Log “flessibile” nel week-end...?
Statistiche alla mano, la Direzione ha comunicato che nei giorni di sabato e domenica i settori TES, TWS e MAR sono destinati a non aprire mai; pur avendo la facoltà di rimuovere tali settori dal layout invernale, inserendo equipaggi “Dispo” dal lunedì al venerdì, la Direzione preferisce mantenere lo stesso layout dello scorso inverno, ma con una novità.
Una volta pubblicati e consegnati i turni al personale, l'Impiego contatterà i colleghi impiegati nei suddetti settori (e relativi Relief, per un totale di 16 CTA al giorno) il sabato e la domenica, offrendo loro la possibilità (ovviamente facoltativa) di liberarsi quel turno, restituendolo in settimana.
In tal modo la Direzione conta di esaudire la maggiore domanda di ferie pervenuta, nonché di aumentare il numero degli addestramenti (che diventano 5+5 EXE2, 10+10EXE1 e 9PLN).
Riconoscendo che ogni lavoratore può gestire il proprio rapporto con l'Ufficio Impiego e i propri cambi turno come meglio preferisce, da organizzazione sindacale siamo obbligati a una seria riflessione.

Cui prodest...?
Chi ci guadagna? A tutti può far comodo un sabato o una domenica libera (anche se, d'inverno, chi mai non ha trovato un cambio?), ma a che prezzo?
In una situazione normale, per aumentare le ore lavorate in settimana bisognerebbe ricorrere al lavoro straordinario. Con questa “ottimizzazione” (cit. Direttore) si spostano invece degli spezzoni di turno ordinari dal week-end, a costo zero.
Ma tutto questo, come al solito, sarà possibile solo con l'accondiscendenza di 16 di noi. Ci conviene davvero...?

Come contare le ore del turno.
Ricordiamo a tutti che il monte orario ordinario individuale dovuto nel quadrimestre è di 554h (136+141+136+141) e che il turno potrà differire da tale valore di massimo 6h per ogni singolo mese e di massimo 6h nel quadrimestre.
Invitiamo tutti a verificare la corrispondenza del proprio turno con lo schema pubblicato nella bacheca dell'Impiego e a segnalarci eventuali difformità.
ERRATA CORRIGE!
IL MONTE ORARIO ORDINARIO INDIVIDUALE DOVUTO NEL QUADRIMESTRE E' DI 559H (141+136+141+141).

mercoledì 8 settembre 2010

Addestramento del personale operativo.

Visto l'imminente inizio delle sessioni autunnali, considerate le modalità con cui in passato abbiamo visto svolgere l'attività in oggetto, in relazione alla normativa vigente applicabile in merito, la scrivente Federazione chiede alla Locale Direzione delucidazioni ufficiali sui seguenti interrogativi:
  • Può un Istruttore Operativo addestrare più allievi contemporaneamente nello stesso spezzone di turno operativo?
  • Può ad un Istruttore Operativo con addestrando PLN essere assegnata in turno operativo una posizione EXE? E, in tal caso, come ci si aspetta possa essere eseguito l'addestramento?
  • Può un Supervisore Operativo ricoprire il ruolo di esaminatore in commissione d'esame durante l'esercizio della funzione di Supervisore in turno?
  • Essendo la continuità dell'Addestramento elemento di primaria importanza per la positiva e rapida riuscita dello stesso, quali priorità vengono valutate nel deciderne l'interruzione per impiegare l'allievo in turno nell'abilitazione posseduta? Più precisamente, è politica aziendale ufficiale preferire l'impiego dell'addestrando nell'abilitazione posseduta rispetto all'impiegare in sua vece un collega in prestazione straordinaria?
  • Necessitando l'addestramento operativo anche di tempo dedicato al brefing/debriefing e a colloqui Istruttore/Allievo, come si concilia il ruolo di Istruttore Operativo con il turno del CTA col minimo riposo contrattualmente previsto ?
Certa di un celere e positivo accoglimento della presente, porge cordiali saluti.

SCARICA PDF