venerdì 28 novembre 2008

Composizione Consiglio Locale ATM-PP

Con la presente, la scrivente Federazione desidera comunicare alla Locale Direzione la nuova composizione del Consiglio Locale ATM-PP, risultante dalle elezioni svoltesi nei giorni scorsi:

  • Garfagnini Stefano (coordinatore)
  • Russo Rinaldo
  • Alfano Marco
  • Scomparin Fabrizio
  • Risiti Ciro
  • Marzano Paolo
  • Monticone Massimiliano

Si coglie l'occasione per porgere cordiali saluti.

SCARICA PDF

Esito Elezioni Consiglio Locale Milano ACC

In linea con il calendario previsto, ieri si è svolto lo spoglio delle schede elettorali per il rinnovo del Consiglio Locale ATM-PP di Milano ACC.

Aventi diritto: 84.
Votanti: 61.
schede bianche: 0.
Schede nulle: 0.
Schede valide: 61.

GRADUATORIA MEMBRI DEL CONSIGLIO LOCALE
  • Garfagnini Stefano: 32 voti.
  • Russo Rinaldo: 31 voti.
  • Alfano Marco: 29 voti.
  • Scomparin Fabrizio: 29 voti.
  • Risiti Ciro: 24 voti.
  • Marzano Paolo: 11 voti.
  • Antonucci Fabrizio: 5 voti.
  • Monticone Massimiliano: 3 voti.
  • Marino Antonio: 2 voti.

GRADUATORIA RAPPR. AL CONGRESSO GENERALE
  • Garfagnini Stefano: 23 voti.
  • Russo Rinaldo: 18 voti.
  • Toma Claudio: 18 voti.
  • Pelargonio Massimiliano: 17 voti.
  • Alfano Marco: 9 voti.
  • Marzano Paolo: 8 voti.
  • Risiti Ciro: 7 voti.
  • Scomparin Fabrizio: 7 voti.
  • Marino Antonio: 4 voti.
  • Antonucci Fabrizio: 2 voti.
  • Monticone Massimiliano: 2 voti.

Fabrizio Antonucci ha rinunciato all'incarico, pertanto il nuovo Consiglio Locale risulta composto dai rappresentanti Garfagnini (coordinatore), Russo, Alfano, Scomparin, Risiti, Marzano e Monticone.

I delegati al Congresso Generale saranno questi ultimi più Toma e Pelargonio.

Il Consiglio Locale ringrazia i votanti per la fiducia accordata e si impegna a lavorare con serietà e continuità nell'interesse di tutto il personale di Milano ACC.

SCARICA PDF

martedì 25 novembre 2008

Differimento sciopero 17/12/2008

Con la presente la RSA LICTA di Milano ACC comunica il differimento dello sciopero locale del personale di Milano ACC dichiarato per il giorno 17.12.2008 dalle ore 12.00 alle ore 16.00, al giorno

30.01.2009 dalle ore 12.00 alle ore 16.00.

Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi previsti per legge, secondo l'elenco dei voli predisposto dall'ENAC.

Scarica PDF

sabato 22 novembre 2008

Dichiarazione di sciopero 08.01.2009

Seguito vertenza aperta in data 25.09.2008 riguardante il calcolo e i criteri di
distribuzione del Premio di Risultato 2007:
  • nel rispetto della legge 146/90 e successive modificazioni;
  • nel rispetto della regolamentazione provvisoria emanata dalla Commissione di garanzia (Delibera 01/92 del 19.07.2001);
  • visto il calendario delle agitazioni per il trasporto aereo, redatto dall'Osservatorio sui Conflitti Sindacali – Ministero dei Trasporti;
  • tenuto conto dell'esito negativo relativamente all'esperimento della prima e seconda fase di conciliazione preventiva di cui, rispettivamente, agli artt. 30 e 31 della succitata regolamentazione provvisoria ed in particolare:
a) prima fase di conciliazione preventiva: esito negativo a seguito dell'incontro con ENAV SpA in data 02.10.2008 presso la Direzione di Milano ACC;
b) seconda fase di conciliazione preventiva: esito negativo a seguito dell'incontro con ENAV SpA in data 05.11.2008 presso la Prefettura di Milano,
  • preso atto dell'assenza di volontà concreta da parte aziendale di venire incontro alle legittime richieste dei lavoratori,
ANPCAT proclama lo sciopero di tutto il personale ENAV Spa di Milano ACC il giorno

08.01.2009 dalle ore 12.00 alle ore 16.00.

Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi previsti per legge, secondo l'elenco dei voli predisposto dall'ENAC.

SCARICA PDF

giovedì 20 novembre 2008

Donazione sangue: chiariamo le regole!

Con la presente comunicazione intendiamo ribadire a tutto il personale la regolamentazione sul permesso retribuito relativo alla donazione sangue.
La Circolare emessa da Enav in data 28.05.2008 (rif. RUQ 111592, comma 2) stabilisce infatti che il periodo di riposo cui ha diritto il dipendente dopo la donazione è stabilito in 24 ore a partire dall'ora cui sarebbe iniziato il turno di lavoro e non più dall'ora della donazione.
Se quindi, ad esempio, effettuate una donazione sangue in un giorno in cui da turno avreste lavorato 15:00-23:00, avete diritto a riposare fino alle 15:00 del giorno successivo.
I rappresentanti del Consiglio Locale restano a disposizione per ogni delucidazione.

SCARICA PDF

domenica 16 novembre 2008

Dichiarazione sciopero 17.12.2008

Seguita la vertenza aperta in data 25.09.2008 riguardante il calcolo e i criteri di distribuzione del Premio di Risultato 2007:
  • nel rispetto della legge 146/90 e successive modificazioni;
  • nel rispetto della regolamentazione provvisoria emanata dalla Commissione di garanzia (Delibera 01/92 del 19.07.2001);
  • visto il calendario delle agitazioni per il trasporto aereo, redatto dall'Osservatorio sui Conflitti Sindacali – Ministero dei Trasporti;
  • tenuto conto dell'esito negativo relativamente all'esperimento della prima e seconda fase di conciliazione preventiva di cui, rispettivamente, agli artt. 30 e 31 della succitata regolamentazione provvisoria ed in particolare:
a) prima fase di conciliazione preventiva: esito negativo a seguito dell'incontro con ENAV SpA in data 02.10.2008 presso la Direzione di Milano ACC;
b) seconda fase di conciliazione preventiva: esito negativo a seguito dell'incontro con ENAV SpA in data 05.11.2008 presso la Prefettura di Milano,
  • preso atto dell'assenza di volontà concreta da parte aziendale di venire incontro alle legittime richieste dei lavoratori,

LICTA proclama lo sciopero di tutto il personale ENAV Spa di Milano ACC il giorno

17.12.2008 dalle ore 12.00 alle ore 16.00.

Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi previsti per legge, secondo l'elenco dei voli predisposto dall'ENAC.

SCARICA PDF

giovedì 6 novembre 2008

Rinnovo Consiglio Locale Milano ACC - Candidati

In linea con il calendario presentato, elenchiamo i nominativi dei candidati a Membro del Consiglio Locale e a Rappresentanti al Congresso Generale:

CANDIDATI MEMBRI DEL CONSIGLIO LOCALE:
  • Alfano Marco
  • Antonucci Fabrizio
  • Garfagnini Stefano
  • Marino Antonio
  • Marzano Paolo
  • Monticoni Massimo
  • Risiti Ciro
  • Russo Rinaldo
  • Scomparin Fabrizio

CANDIDATI RAPPRESENTANTI AL CONGRESSO GENERALE:
  • Alfano Marco
  • Antonucci Fabrizio
  • Garfagnini Stefano
  • Marino Antonio
  • Marzano Paolo
  • Monticoni Massimo
  • Pelargonio Massimiliano
  • Risiti Ciro
  • Russo Rinaldo
  • Scomparin Fabrizio
  • Toma Claudio

Il Consiglio Locale sarà composto dai 7 candidati che riceveranno maggiori preferenze.
Il Coordinatore del Consiglio Locale sarà il candidato che riceverà in assoluto maggiori preferenze o, in caso di rinuncia di quest'ultimo, il candidato successivo che accetterà tale incarico.
I rappresentanti al Congresso Generale saranno i 7 membri del Consiglio Locale più i 2 che riceveranno maggiori preferenze tra i restanti candidati.
La Commissione sarà formata da Roberto Salomone (presidente), Flaviano Petrocchi (membro) e Luigi Vallone (membro).
Il seggio elettorale sarà aperto da domani 06 novembre al 26 novembre, presso l'Ufficio Esercizio (II piano).
Lo spoglio delle schede si svolgerà dal 27 al 30 novembre.

SCARICA PDF

Report PDR e Tesoretto 2007 - “Voi non siete abilitati a fare certe domande...!”

Ieri abbiamo partecipato a un incontro con la Funzione Relazioni Industriali di Enav presso la Prefettura di Milano per esperire la II^ fase di conciliazione della vertenza sul pagamento delle specializzazioni d'ente del 2007 e sulla ripartizione del cosiddetto “Tesoretto”.
Prima di riportare l'esito di tale riunione, ci sembra utile e necessario spendere due righe per aiutare tutti a comprendere appieno le nostre rimostranze.

- Pagamento delle specializzazioni d'ente.
Come tutti sappiamo, il PDR di un EXE è diverso da quello di un PLN, che è diverso da quello di un CA, ecc.
IL CTA Tizio che si è abilitato EXE il primo aprile 2006 ha ricevuto nel 2007 un PDR da PLN per 3/12 e uno da EXE per i restanti 9/12.
La ripartizione del PDR nei vari enti viene però calcolata considerando le abilitazioni al primo gennaio e quindi a Tizio è stata calcolato un Premio da PLN per tutti i 12 mesi del 2006.
E i soldi della differenza da PLN a EXE nei 9 mesi da aprile e dicembre?
Fino all'anno corso si è sempre stabilito che tale costo fosse a carico di Enav e vi spieghiamo perché è giusto così e non si tratta di un privilegio (come dichiarato addirittura da un RSA in un comunicato ufficiale!).
Milano ACC, a causa della dissennata politica di assegnazione del personale di ENAV, produce mediamente 80 specializzazione d'ente l'anno.
Riterreste accettabile se i CTA di Milano ACC, oltre a fungere da “Academy2” per Roma ACC, oltre a lavorare mesi interi con diversi addestrandi in frequenza simultaneamente, oltre a patire il fortissimo turn-over in termini di esperienza media, dovessero pagare tutto questo anche in termini di distribuzione del Premio, mentre invece a Roma ACC tutti ricevessero un PDR integrale perché gli ingressi sono a stragrande maggioranza EXE? Sarebbe una palese discriminazione.
La nostra domanda è semplicissima: nella distribuzione del PDR-2007, le specializzazioni d'ente sono state pagate da Enav, come è avvenuto negli anni precedenti, oppure si è attinto dai singoli budgets di ente?

- Ripartizione del Tesoretto.
Come di certo ricorderete l'estate dell'anno scorso è stata molto diversa da quella di quest'anno, con picchi di traffico tra i più alti d'Europa e condizioni operative mai viste (ricordate i buchi sui logs a luglio...?); accortosi delle condizioni estreme cui stavano lavorando alcuni enti, il management aziendale comunicò che agli enti particolarmente performanti sarebbe stato dato un riconoscimento economico. Tale riconoscimento fu successivamente quantificato in 2 milioni di euro.
Quest'anno però, a differenza degli anni precedenti, le buste paga sono state compilate in maniera tale da non consentire ai lavoratori, nonché ai sindacati, di discriminare chiaramente il Premio in tutti i suoi addendi (anticipi, saldi e soprattutto il tesoretto, alzi la mano chi può distinguerli nelle proprie buste paga) e questo ci ha fatto sentire chiaramente fortissima puzza di bruciato.
Quindi chiediamo: quali sono stati i criteri di distribuzione del Tesoretto? Quali enti ne hanno beneficiato e in che percentuale?

- Le risposte dell'Azienda.
Forti delle nostre ragioni ci siamo recati ieri in Prefettura per sentirci dire dal rappresentante della Funzione Relazioni Industriali: “Voi, in quanto Sezione Locale, non siete abilitati a porre queste domande, perché si riferiscono a temi che rivestono carattere Nazionale.”
Nel corso della discussione il nostro interlocutore si è comunque lasciato sfuggire che il Tesoretto sarebbe stato distribuito come il resto del PDR, quindi a pioggia a tutti e non solo agli enti più performanti; un secondo dopo però ha negato di averlo mai detto e quindi non sappiamo dire se si sia trattato di un momento di confusione o di una confessione involontaria.
Resta il fatto che le domande da due sono diventate una sola: Perché si vuol tenere tutto dietro a questa coltre di nebbia?
Se i soldi delle professionalizzazioni sono state a carico dell'azienda, non si dovrebbe avere alcuna remora a dimostrarcelo e tacciarci di terrorismo.
Allo stesso modo, se il Tesoretto è stato distribuito secondo i criteri promessi l'anno scorso, nulla spiegherebbe l'indisponibilità a mostrarci tali dati.
Siamo sempre più convinti che la puzza di bruciato nasconda un arrosto grosso grosso. E non abbiamo alcuna intenzione di arrenderci.

A chi ci accusa di essere arrivati dopo, rispondiamo innanzitutto che fare sindacato per noi non è partire prima ma raggiungere l'obiettivo, poi gli suggeriamo di leggere bene il testo della propria lettera e, se ancora fosse convinto che stiamo parlando della stessa cosa, ci spieghi cosa Enav ha risposto alla sua lettera.
Come? Nessuna risposta?
Bene, allora ci racconti come sono andate le prime due fasi della vertenza.
Come? Nessuna vertenza?

SCARICA PDF

lunedì 3 novembre 2008

Si “safety” chi può...

Nello scorso mese di ottobre, nell'assistere alle ormai consuete sessioni di aggiornamento professionale, siamo venuti a conoscenza di dati particolarmente importanti sulla gestione operativa del traffico aereo, effettuata dal nostro Centro.
Particolarmente preoccupanti ci sono risultati gli aumenti (in percentuali a doppia e addirittura a tripla cifra) degli eventi di pericolo nei settori AWY con doppio radarista e del ricorso alle procedure di mancato avvicinamento nei settori ARR.
Dati certamente allarmanti, che meritano una attenta ricerca delle cause ed una efficiente e mirata attuazione di contromisure da predisporre in tempi brevi; una risposta tesa a mitigare il trend negativo venutosi a creare.
A fronte di ciò, ci sembra che la nostra Direzione Locale abbia ritenuto di affrontare un problema evidentemente endemico e diffuso in modo selettivo e mirato, comminando una semplice serie di sospensioni (di cui ancora fatichiamo a comprendere il recondito significato professionale/pedagogico/istruttivo...).
Ci risulta oscuro quali siano state in questi casi le procedure di human-factor applicate.
Ad ogni modo nell'attesa che ci vengano fornite le opportune spiegazioni in merito, ci chiediamo quali siano i provvedimenti che la stessa Direzione intenda adottare per ricondurre entro termini accettabili la problematica sopra esposta.
Allo stesso tempo forti rimangono le nostre perplessità ed il nostro stupore a fronte di tale atteggiamento secondo noi ostile e di totale chiusura nei confronti dei CTA e queste sono le domande che quindi intendiamo porre:
  • Perché le organizzazioni sindacali tutte, non sono state informate del trend in atto, in quello spirito di partecipazione e collaborazione, che dovrebbe contraddistinguere i rapporti tra le parti sociali e l'azienda?
  • E' solo un caso che la severità e la velocità nell'applicazione di tali provvedimenti, terminata la stagione estiva (periodo in cui la carenza di personale fa rischiare anche all'uomo delle pulizie di ritrovarsi con una cuffia in testa) abbia avuto un picco?
  • Gli eventi oggetto di contestazione avrebbero potuto essere ridotti se ENAV avesse provveduto ad implementare gli UCS (schemi di competenza d'ente) così come previsto dal regulator ENAC?
  • E' davvero improponibile approntare una sessione di aggiornamento professionale per il solo personale EXE2, per rivedere le procedure di regolaggio delle velocità nel segmento finale, per fronteggiare l'aumento improvviso delle “riattaccate”?

SCARICA PDF

Nomina responsabile ufficio addestramento

La scrivente Federazione, nell'esprimere apprezzamento per le intervenute, seppur tardive, nomine effettuate dalla Società in data 31.10.2008, non può tuttavia non esprimere il proprio rammarico per la mancata nomina del Responsabile Ufficio Addestramento.
Giova qui ricordare che il suddetto Ufficio ha tale posizione vacante da un anno esatto, e che l'importante funzione cui tale ufficio è preposto (80 abilitazioni all'anno di media, corsi di aggiornamento, affiancamenti, attuazione dell'UTP, importante ruolo nell'applicazione dell'SMS e prossima introduzione dell'UCS) rende necessaria ed urgente la nomina di una persona che possa fronteggiare tale importante carico di lavoro.
Sottolinea inoltre la stessa ENAV ha sottoscritto un verbale di accordo in data 26.04.2007, con l'impegno solenne di integrare l'organico della struttura di Milano ACC entro... UN ANNO FA!
Dato che un importante passo è stato finalmente compiuto, perché questa inopportuna mancanza?
Per lo svolgimento di corrette relazioni industriali tra le parti, è forse indispensabile il ricorso ad un giudice del lavoro per il rispetto degli accordi sottoscritti ??

SCARICA PDF